+39 366 9514223 | +39 366 2657017 info@saltapicchio.it

Le mani della mamma e del papà aiutano, stimolano, sfiorano, avvolgono, giocano, insegnano, odorano di buono.

Cos’è il massaggio Infantile?

Il massaggio del bambino è un efficace strumento per rafforzare il legame con il proprio bambino. Con esso possiamo accompagnare, proteggere e stimolare la sua crescita e il suo benessere. Non si tratta quindi di una tecnica da apprendere, ma di un nuovo modo di comunicare con il bambino attraverso il contatto. Il massaggio infantile è una tradizione antica presente nella cultura di molti paesi e da alcuni anni riscoperta e sempre di più diffusa anche nel mondo occidentale. L’evidenza clinica e le recenti ricerche hanno confermano l’effetto positivo del massaggio sullo sviluppo fisico, psicologico ed emotivo del bambino.

Quali sono i benefici?

  • È un modo privilegiato per comunicare ed essere in contatto con il proprio bambino
  • Favorisce uno stato di benessere e sollievo nel bambino
  • Crea un profondo contatto affettivo tra genitore e bambino, favorendo così il rilassamento di entrambi
  • Stimola, fortifica e regolarizza il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario e gastro-intestinale; può aiutare a previene e dà sollievo in caso di coliche gassose
  • È un valido sostegno nei disturbi del ritmo sonno-veglia
  • Nutre e sostiene nell’arte di essere genitori.

Il corso di Massaggio

Il corso è tenuto da un’ insegnante A.I.M.I (Associazione Italiana massaggio Infantile) e si articola in 5 incontri della durata di un’ora e mezzo circa, una volta alla settimana. Durante il corso l’insegnante dimostra le varie tecniche di massaggio su un bambolotto, mentre i genitori massaggiano il proprio bambino. Il massaggio è semplice e ogni genitore può apprenderlo facilmente.

Nel corso degli incontri vengono affrontati vari argomenti, tra cui:

  • Apprendimento dei benefici del massaggio per il neonato e per il bambino più grande.
  • Apprendimento pratico della sequenza completa dei massaggi.
  • Apprendimento di modalità che possono dare sollievo al bambino in caso di stipsi, meteorismo, coliche addominali e pianto.
  • Esperienze di comunicazione non-verbale stimolate dal massaggio: sorriso, sguardo, contatto attraverso la pelle.
  • Riflessioni sul legame genitori bambino.
  • Lavoro sul rilassamento del bambino.

Gli incontri sono strutturati in modo da garantire ritmi lenti e rispettosi dei bisogni dei bambini. Durante ogni lezione i genitori sono invitati ad assecondare le richieste dei propri figli, quindi è possibile che i piccoli mangino, dormano o più semplicemente restino tra le braccia della mamma mentre lei osserva e impara comunque ciò che viene insegnato. È possibile per chi lo desidera provare il massaggio su una bambola didattica.

Il bello del corso di massaggio è che la lezione è solo una piccola parte dell’esperienza: nella tranquillità della casa, nel completo rispetto dei tempi e dei bisogni dei piccoli la pratica prosegue e il legame si rinforza.

I corsi possono essere sia individuali che di gruppo. Nei corsi collettivi possono partecipare al massimo cinque-sei coppie genitore-bambino. Agli incontri sono sempre invitati entrambe i genitori, se lo desiderano.

Tutto l’occorrente per il corso viene fornito dall’insegnante (olio, coperte, cuscini, traversine monouso…). Il corso si svolge a terra su tappeto e sono consigliati un abbigliamento comodo e delle calze.

Il corso per genitori e bambini è indicato fino ai 9 mesi del bambino.

Per informazioni, date dei corsi e iscrizione contattare:

Camilla Onnis

+39.366.95.14.223   camilla@saltapicchio.it

 

Un dono speciale?

Regala un corso di massaggio infantile

Mi è piaciuto, ora riesco a capire meglio la mia bambina osservando i movimenti del suo corpo, il corso è stato un momento di rilassamento anche per me

Mamma di Elena

Durante il corso si è creato un bel clima rilassato, mi sono sentita a mio agio e ho apprezzato i momenti di confronto e chiacchiere con le altre mamme

Mamma di Matilde

Il corso mi ha permesso di capire l’importanza del contatto con il mio bambino, questa esperienza ha rafforzato senz’altro il nostro rapporto

Mamma di Mattia