Logopedia

Le logopediste del Centro Saltapicchio operano con interventi di prevenzione, valutazione e trattamento riabilitativo volto a rimediare, migliorare e consolidare gli aspetti comunicativi e linguistici, a potenziare le abilità masticatorie e deglutitorie e le funzioni corticali superiori correlate. 

Indicazioni alla terapia logopedica

Dalla terapia logopedica possono trarre beneficio bambini che presento:

  • Assenza di linguaggio
  • Ritardo di linguaggio
  • DSL (Disturbo Specifico di Linguaggio)
  • Disturbi della comunicazione secondari ad autismo e/o sindromi
  • Deglutizione disfunzionale.

Presa in carico e valutazione logopedica

La presa in carico avviene dopo la valutazione logopedica e l’accettazione da parte dei genitori del contratto terapeutico.

La valutazione è un iter che restituisce un quadro completo dello sviluppo comunicativo e linguistico del bambino. Avviene attraverso l’osservazione del gioco spontaneo e la somministrazione di prove test standardizzati al fine di definire un bilancio logopedico ed un eventuale progetto terapeutico personalizzato.

Solitamente la valutazione inizia con un colloquio preliminare gratuito con i genitori per raccogliere informazioni sulla situazione del bambino, la sua storia e le sue difficoltà; seguono poi alcune sedute individuali con il bambino (della durata di 45 minuti ciascuna).

Dopo le sedute di valutazione è previsto un colloquio con i genitori per esporre la sintesi valutativa e l’eventuale progetto terapeutico.

Frequenza e durata

La terapia ha di solito una frequenza di una seduta alla settimana, che in alcuni casi aumenta fino a due; la durata di ogni seduta è di 45 minuti.  La durata della terapia è variabile e dipende dalla tipologia del disturbo e dalle condizioni costituzionali e ambientali del bambino.

Lavoro di rete

L’intervento non è limitato alla terapia con il bambino ma coinvolge attivamente anche la famiglia e, se necessario, le altre figure educative (insegnanti, educatrici) e sanitarie (neuropsichiatra, psicologo, pediatra, neuropsicomotricista) che hanno a che fare con il bambino.

La famiglia viene coinvolta in tutte le decisioni che riguardano il progetto d’aiuto. L’alleanza e la collaborazione tra genitori e terapista sono considerate una condizione necessaria al processo di cambiamento del bambino.

I terapisti del Centro Saltapicchio mantengono rapporti con la famiglia attraverso colloqui periodici. Sono inoltre previsti incontri e riunioni di équipe con le figure professionali sanitarie ed educative.

Per informazioni e appuntamenti:

Alice Merlo

388.92.20.306

alice.merlo@saltapicchio.it

Sara Mognoni

338.7469929

sara.mognoni@saltapicchio.it